Daidut Enduro

Infortunio in allenamento: come fare la richiesta di risarcimento

Infortunio in allenamento: come fare la richiesta di risarcimento
C-WEB Adv
728×90 – DaidutEnduro ADV

Un po’ per scaramanzia, un po’ per ottimismo, molti piloti non amano affrontare l’argomento, ma nel nostro sport il pericolo è sempre in agguato. Infatti può capitare a chiunque di infortunarsi praticando enduro o motocross: anche una banale caduta può causare seri infortuni. Molti non lo sanno, ma per i tesserati FMI esiste una copertura assicurativa inclusa e che copre almeno una parte dei costi dell’infortunio: ma come funziona? Come fare la richiesta di risarcimento?

Di base c’è una certa ignoranza sull’argomento, sia nei Motoclub che soprattutto tra i piloti, ma conoscere in anticipo le regole di come e cosa fare in caso di infortunio in moto può permetterci di sfruttare la copertura assicurativa della Tessera Member, della Tessera Sport FMI o della Licenza Agonistica FMI.

Prima di iniziare a spiegare come e cosa fare per fare la denuncia infortunio FMI è bene dare alcuni consigli:

300×90 – DaidutEnduro ADV
300×90 – C-WEB Small Rectangle
  1. Utilizzare SEMPRE le protezioni:  sarà banale, ma casco, stivali, ginocchiere e pettorina, nella maggiorparte dei casi ci salvano dall’infortunio. Ricordate quello che dice Nico Cereghini.
  2. Non uscire MAI DA SOLI, soprattutto in fuoristrada: le uscite in solitaria sono le più rischiose perchè una banale caduta può causare malori o svenimenti. Se sei in pista qualcuno ci vede e può chiamare soccorsi, se siamo in un bosco potrebbe andare peggio di quello che si immagina. Se i vostri amici in quel giorno non possono uscire con voi, allora restate a casa e fate il tagliando alla moto.
  3. Portare sempre i documenti di identità: oltre al classico controllo dei Carabinieri possono essere utili agli operatori di Pronto Soccorso. P.S. vi siete mai chiesti perchè i piloti da rally indicano sempre il gruppo sanguigno accanto al nome, sull’auto? Fateci un pensiero.

Tessere Sport e Licenze: SMS obbligatorio

Innanzitutto, per poter usufruire della copertura assicurativa infortuni, chi ha la Tessera Sport o la Licenza FMI è obbligato ad inviare l’SMS prima di iniziare l’allenamento. Per “allenamento” si intende sia l’allenamento in impianti sportivi, sia fuori da essi. Quindi l’SMS vale anche per chi vuole assicurarsi durante l’uscita con gli amici sui sentieri di montagna e in fuoristrada. L’SMS è un minimo obbligo per chi vuole sfruttare la copertura assicurativa, costa poco e può essere inviato poco prima di uscire dal garage. QUINDI INVIATELO SEMPRE, anche se volete andare da vostra nonna inforcando quella bellissima scorciatoia in mezzo ai campi. Per la Tessera Sport e per la Licenza FMI le procedure sono simili ma diverse.

L’SMS per la Tessera Sport

L’SMS per la Licenza Agonistica o Amatoriale

Inviare il testo

Nome-Cognome-T-NUMEROTESSERA
(senza barre e senza “S” finale)

al numero

366 616 4421 (attenzione, è diverso da quello per le licenze)

Inviare il testo

Nome-Cognome-L-NUMEROLICENZA
(lettera iniziale compresa)

al numero

366 616 4427 (attenzione, è diverso da quello per le tessere sport)

Una volta inviato l’SMS si può partire come di consueto con l’allenamento. Sempre meglio inviare un SMS inutile e salvarsi grazie alle protezioni, piuttosto che passare la degenza in ospedale. Nel caso in cui, sebbene abbiate preso tutte le precauzioni del caso, nella classica “caduta dell’ultimo giro” vi facciate male, per la denuncia infortunio FMI è necessario procedere come segue.

1 – Infortunio e prima documentazione

Per prima cosa bisogna attivarsi immediatamente. Dovete farvi rilasciare subito il certificato medico di pronto soccorso riportante la causa dei traumi, diagnosi e prognosi. So che non sarà il vostro primo pensiero, ma in questo modo evitate che il Pronto Soccorso lo perda o che gli operatori dell’ambulanza non lo compilino correttamente, con conseguenti problemi per aprire la denuncia di infortunio. Deve riportare che siete caduti in moto, non che “siete caduti dalle scale” perchè eravate su un sentiero vietato. Poi entro 30 giorni bisogna inviare tutta la documentazione medica e di identità personale:

  1. Modulo di denuncia compilato in stampatello in ogni sua parte (compreso codice IBAN) o in alternativa Denuncia ONLINE sul sito www.marshaffinity.it/FMI
  2. Copia della tessera e/o licenza FMI (fronte/retro)
  3. Copia del codice fiscale
  4. Copia del primo certificato medico o di pronto soccorso da cui risulti inequivocabilmente diagnosi e prognosi
  5. Dichiarazione del gestore dell’impianto (utilizzando l’allegato A) solo se l’incidente è avvenuto all’interno di un impianto sportivo)
  6. Dichiarazione del Motoclub organizzatore (utilizzando l’allegato B) solo se l’incidente è avvenuto durante un evento organizzato)

2 – Documentazione a cure ultimate

Al termine della degenza o delle cure, per richiedere il rimborso spese mediche e/o la diaria da ricovero è necessario inviare:

  1. Copia dei referti degli esami diagnostici riportanti identità, data di effettuazione dell’esame e tipo di lesioni per le quali si richiede il rimborso (radiografie, ecografie, analisi, risonanza magnetica)
  2. Certificazione medica comprovante le cure e/o i trattamenti effettuati a seguito dell’infortunio fino a guarigione e copia conforme della cartella clinica
  3. Copia delle fatture relative alle cure e trattamenti effettuati (nel caso di richiesta di rimborso spese mediche – se previste dal contratto e conseguenti a sinistro indennizzabile)
  4. Cartella clinica
  5. Certificato di guarigione

E’ possibile effettuare la denuncia infortunio FMI online sul sito dedicato. La procedura prevede una registrazione al primo accesso, poi sarà necessario aprire la nuova denuncia compilando l’apposito modulo online, stamparlo e firmarlo. In seguito sarà possibile scansionarlo (o fotografarlo) per allegarlo alla denuncia online assieme alla stessa documentazione richiesta al punto 1 e 2. Con l’account creato durante la registrazione sarà possibile monitorare lo stato di avanzamento della denuncia e contattare l’ufficio sinistri per eventuali chiarimenti.

La procedura di denuncia online potete trovarla nel manuale scaricabile dal sito di federmoto.it.

Purtroppo per casi più gravi la procedura è diversa. Più avanti spieghiamo come.

La copertura assicurativa FMI nel caso di decesso

Augurandoci che questo paragrafo non serva mai a nessuno, nel triste caso di decesso del pilota esiste una copertura sulla morte della persona.

La procedura deve essere avviata dagli aventi diritto, entro 30 giorni, inviando TUTTA la seguente documentazione:

  1. Modulo di denuncia sinistro compilato in ogni sua parte
  2. Copia della tessera e/o licenza FMI (fronte/retro)
  3. Certificato di morte (in originale)
  4. Stato di famiglia (in originale)
  5. Dichiarazione sostitutiva atto di notorietà ai fini successori
  6. Certificato di idoneità alla pratica sportiva (in caso di decesso dovuto agli eventi gravi previsti nell’art. 10 della convenzione)
  7. Verbali delle autorità intervenute
  8. Cartella clinica
  9. Certificato medico attestante le cause cliniche che hanno provocato il decesso
  10. Eventuali dichiarazioni di terzi presenti al fatto
  11. Copia del rapporto di gara (se l’infortunio è avvenuto durante una competizione)
  12. Consenso al trattamento assicurativo dei dati personali

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *