Daidut Enduro

Camp. Enduro TRV – 11/05/2008 – Ovaro (UD)

C-WEB Adv
728×90 – DaidutEnduro ADV

(in parte tratto da www.axiver.com)

Una delle gare più attese del Campionato Triveneto. La giornata fantastica accoglie alla partenza quasi 400 partecipanti.

300×90 – DaidutEnduro ADV
300×90 – C-WEB Small Rectangle

Il campionato Triveneto domenica 11 maggio ha visto dipanarsi la terza prova giungendo, quasi in sordina, a metà del cammino 2008. Un giro di boa corso in un competitivo contesto di gara in grado di mettere d’accordo i 342 partenti radunatisi nell’ospitale cittadina udinese di Ovaro (572 m.s.l.m), sede di gara già apprezzata lo scorso anno e ripresentata quest’anno grazie alla ammirevole volontà del MC Udine che gestirà il prossimo 7 settembre a Pavia di Udine la penultima prova di campionato. Una regia che conferma capacità ed esperienza grazie alla sinergia consolidata per l’occasione con gli amici di Moctus, un numeroso e coeso gruppo di appassionati delle 2 ruote che hanno disegnato il panoramico percorso di gara. Tre i giri compiuti per un totale di 165 Km. ricavati nella suggestiva Val Degano, una delle sette valli della Carnia, (detta anche Canale di Gorto) e solcata dall’omonimo torrente ai piedi del monte Zoncolan noto al mondo del ciclismo per ospitare una tra le tappe più dure del Giro d’Italia. Due le speciali altrettanto piacevoli e tecniche, un cross-test posto subito dopo il via caratterizzato da contropendenze, tratti veloci e salti naturali ed un enduro-test estratto da un sottobosco dalle sembianze finniche con insidiose salite e discese rese particolarmente viscide dalla pioggia scesa nella giornata di sabato. Ridotti a due invece i giri per i giovanissimi della 50 Cadetti. A rendere ancora più selettiva la prova carnica si sono messe le condizioni atmosferiche, protagoniste di una bizzarra intermittenza tra sole e pioggia, inaspritasi tra il secondo e terzo giro con l’improvviso arrivo di un acquazzone promiscuo a tempesta e che ha creato qualche alterazione nei tempi tra le classi per la scivolosità del terreno. Dopo Facchin e Cabass, è la volta del fuoriclasse avianese Maurizio Micheluz che sigla la terza prova, presentatosi al via di Ovaro per distrarsi dai preparativi di matrimonio (09 agosto) con la bella Sandrina ed allenarsi in vista della prossima tappa mondiale del 14-15 in Polonia e che lo vede in 7^ piazza nella E1. Il poliziotto della Ufo Corse Yamaha ha firmato l’ipotetica assoluta di giornata bloccando il cronometro a 19’04’’, sei secondi in meno, rispetto ad un incredibile Rudi Poschl, campione austriaco di Cross-Country. A completare il podio il tricolore Junior domiciliato in KTM Farioli Vanni Cominotto.

[youtube OV3CfHRPumc]

All’arrivo concludono al primo posto Micheluz Maurizio (Yamaha WR250), secondo Poeschl Rudi (KTM EXC530), terzo Cominotto Vanni (KTM EXC250). Seguono Zecchin, Feltracco, Cabass, Hriaz, Illesi, De Rocchi e Rubin.
Nelle rispettive classi i vincitori sono ovviamente Micheluz Maurizio in Expert, Dalla Zuanna Paolo in JS1 (22° assoluto), Luvisetto Marco in JS2 (16° assoluto), Beghetto Piero in JS3 (25° assoluto), Gatscher Cristoph in M1 (21° assoluto), Bucovaz Marco in M2 (30° assoluto), Poeschl Rudi in M3 (2° assoluto), Zanardo Guerrino in Veteran (58° assoluto), Martellozzo Luigi in Cadetti A (68° assoluto) e Segnacasi Nicolas in Cadetti Z.

Gabriele Del Pino su TM EN450 ha concluso 12° di classe JS2 (57° assoluto), mentre per il Team M&M Racing Diego Muzzin su TM EN450 è giunto 6° di JS2 (29° assoluto), Massimiliano Sant 2° di classe JS3 su TM EN530 (45° assoluto). Purtroppo Nicola Miconi pertecipante di classe Cadetti A su TM EN125 si è ritirato al CO1.

CLASSIFICHE

GALLERIA FOTO

no images were found


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *